Menu info chi siamo storia missione cosa facciamo partecipa

L’ASEI ha come scopo fondamentale quello di sostenere e di aiutare la chiesa evangelica italiana a rispondere al grande mandato che il Signore ci ha lasciato, cioè fare discepoli che lo seguono e insegnare la Verità.

Per realizzare questo scopo l’ASEI è guidata da un consiglio di amministrazione (CdA) composto da un team di 5 – 8 persone mature nella fede, che sorveglia e si adopera affinché questo scopo venga realizzato e mantenuto.

I componenti del CdA sono persone particolari a cui si richiede un cuore grande per il Signore, un peso per la Sua opera (specialmente per il ministerio tra i ragazzi d’età compresa tra i 6 e i 15 anni) e abbiano una certa esperienza sul campo. Per questo motivo tra i suoi membri si trovano i fondatori dell'associazione e altri fratelli e sorelle che ricoprono posti di particolare responsabilità nell’ASEI.

L’ASEI non vuole dominare, dirigere o cambiare le chiese locali in nessun modo, ma desidera edificarle e servirle, coinvolgendole e aiutandole nel ministerio tra i ragazzi, offrendole una struttura nazionale. Le singole chiese locali sono libere di usufruire o meno dei servizi e delle strutture offerte dall’ASEI.

L’ASEI non ha e non pretende di avere alcun potere o diritto sui diversi gruppi scout locali, sui loro leader o partecipanti.

Inoltre l’ASEI non è legata o sottomessa a nessun’altra opera o associazione da cui dipende o alla quale deve rendere conto. L’assemblea generale dell’ASEI nella sua totalità dei membri votanti controlla e conferma la guida per il buon esito degli scopi dell’associazione.

L’ASEI ha scelto lo strumento dello scoutismo per portare i ragazzi ad una conoscenza più diretta e profonda del Creatore di tutte le cose. Per mezzo delle attività viene promossa l’osservazione della natura e la difesa di essa. Lo scoutismo ha inoltre come principio di base la stima e l’amore per il prossimo e per i più deboli, incoraggia sempre le attività nel gruppo e limita l’esaltazione del singolo.

Come scout evangelici, l’insegnamento e i principi della Bibbia stanno al centro dell’attività e sono la base su cui è fondato qualsiasi gruppo scout associato.

I leader scout hanno il compito di trasmettere principi biblici a livello personale ai ragazzi, tramite lo studio della Bibbia e il proprio comportamento. Un metodo di insegnamento che l’ASEI usa e consiglia è quello di confermare e approfondire i principi biblici con le attività che precedono o seguono l’insegnamento biblico.

All’ASEI sta inoltre molto a cuore che si stabilisca un rapporto personale tra i leader e i partecipanti, per vivere insieme momenti speciali e indimenticabili, pertanto la figura del leader assume un’ importanza fondamentale sia a livello affettivo che di esempio per i ragazzi.

Alla luce di quanto finora esposto l’ASEI ritiene importante la preparazione dei leader, che è l’obiettivo primario dell’associazione, e offre così vari corsi e pubblicazioni per il raggiungimento questo obiettivo.

Oltre all’insegnamento tecnico proprio dello scoutismo (corde, orientamento, natura, primo soccorso, sopravvivenza, ecc), al centro dell’ammaestramento sta la formazione spirituale e la consacrazione dei leader.

L’ASEI crede in un ministerio guidato e potenziato dallo Spirito Santo, che scaturisce da un cuore totalmente consacrato al Signore Gesù; vuole perciò, trasmettere questo concetto ai leader che svolgono l’opera finale tra i ragazzi e non vuole comunicare assolutamente un ministerio basato sulla bravura o sull’attivismo umano.

Documento senza titolo home fb